AMBASCIATA DI ROMANIA
presso la Santa Sede e il Sovrano Militare Ordine di Malta

Romania - Sovrano Militare Ordine di Malta

80 anni di relazioni diplomatiche

Nel dicembre 2012 si sono compiuti 80 anni dall’allacciamento dei rapporti diplomatici tra la Romania e il Sovrano Militare Ordine di Malta, a livello di Legazione. Il 27 gennaio 1933, il primo rappresentante diplomatico dell’Ordine in Romania, il conte Michel de Pierredon, presentava le sue Credenziali.

In occasione della visita di stato del Presidente di Romania, Traian Băsescu, al Sovrano Militare Ordine di Malta – il 15 febbraio 2013 – è stata inaugurata una mostra di documenti riguardanti i rapporti bilaterali ed è stata presentata la prima emissione comune di francobolli Romania-SMOM.

Nella mostra sono stati presentati numerosi documenti, originali o in copia, provenienti dall’Archivio diplomatico del Ministero degli Affari Esteri della Romania e dall’Archivio del Sovrano Militare Ordine di Malta, illustrativi per le pratiche riguardanti l’allacciamento dei rapporti diplomatici bilaterali e il loro sviluppo sino nel 1946; una seconda sezione della mostra ha incluso testi, quadri e modelli riguardanti le navi e la tradizione navale del’Ordine di Malta lungo il tempo; nella terza sezione è stata presentata una selezione di libri antichi e moderni degli Archivi dell’Ordine contenendo riferimenti alla Romania.

Nell’ allocuzione pronunciata nell’ambito della cerimonia anniversaria, il Presidente della Romania, ha espresso la sua soddisfazione per il fatto che la visita di stato e l’anniversario degli otto decenni dall’allacciamento dei rapporti diplomatici coincidono felicemente con la ricorrenza, il 15 febbraio, di 900 anni dal riconoscimento dell’Ordine da parte di Papa Pasquale II, nell’anno 1113. Sono stati evocati i legami tra la Romania e lo SMOM lungo i tempi, manifestandosi l’apprezzamento e la gratitudine della Parte romena per il sostegno fornito dall’ Ordine, soprattutto negli ultimi due decenni, alla popolazione in difficoltà della Romania, sia durante le calamità naturali, quanto tramite programmi specifici di assisteza sociale e sanitaria. Rilevando che i risultati della cooperazione bilaterale sono molto aprezzati dalla società romena, il Presidente della Romania ha inoltre sottolineato la convergenza dei punti di vista delle due parti sui valori della dignità della persona e della solidarietà avendo quale fine il bene comune. 

In Gran Maestro del Sovrano Militare Ordine di Malta ha rilevato, a sua volta, che questa seconda visita del Presidente della Romania allo SMOM riconferma gli „eccelenti rapporti” tra la Romania e l’Ordine, rapporti che hanno acquisito ultimamente anche un’attuazione giuridica, con la firma degli accordi nel campo sanitario e postale, firmati negli anni 2002 e 2011. Nel contesto, il capo del Sovrano Militare Ordine di Malta ha ricordato la visita di stato effettuata in Romania nel 2011. Fra’ Matthew Festing si è ampiamente riferito all’attività svolta in Romania dalle strutture dello SMOM, particolarmente tramite il Servizio di Assistenza Maltese in Romania, attivo in 26 località, in campi come l’assistenza medica, i programmi per i giovani, l’assistenza per le persone svantaggiate e per i disabili. In Romania è attivo un corpo di 1200 volontari dello SMOM, di diverse confessioni religiose, che offrono il loro aiuto a tutti quelli che si trovano nel bisogno. Il Gran Maestro ha sottolineato la convergenza di opinioni tra la Romania e lo SMOM per quanto riguarda il rispetto dei diritti umani, la promozione del dialogo interreligioso, la difesa della pace e della giustizia sociale.  

Emissione congiunta Romania-Vaticano 2019. Visita Apostolica del Santo Padre Francesco in Romania

05/20/19

La Romfilatelia, in collaborazione con le Poste dello Stato della Città del Vaticano, metterà in circolazione venerdì, 31 maggio 2019, l’emissione congiunta di…

Sua Santità Papa Francesco compirà un Viaggio Apostolico in Romania, dal 31 maggio al 2 giugno 2019

01/11/19

Sua Santità Papa Francesco compirà un Viaggio Apostolico in Romania dal 31 maggio al 2 giugno 2019, dove visiterà le città di Bucarest, Iași e Blaj e il Santuario…

Lettorato di lingua, letteratura, cultura e civiltà romena presso il Pontificio Istituto Orientale

09/07/17

A partire da ottobre 2017 presso il Pontificio Istituto Orientale, si terrà un lettorato di lingua, letteratura, cultura e civiltà romena. …